Titolo

Non solo produttività: lezioni dalla Polonia

1 commento (espandi tutti)

Scusa, mi sa che avevo trascurato una premessa: molti imprenditori sono convinti che risparmiare qualche euro sugli stipendi sia sempre un vantaggio.

Guarda, non c'era bisogno della premessa: e' qualcosa che conosco :)

Lo considero anche condivisibile: se risparmi 10% sul lordo di tutti quelli che assumi, e ricordando che oltre a quel 10% tu ne risparmi almeno altrettanto in tasse, non sarebbe niente male. E non lo troverei male se questo servisse a far crescere l'azienda, a migliorare le infrastrutture, o anche a dare premi a chi se li merita. In fin dei conti, paghi 1 su 100 in piu' al meritorio per magari un contratto triennale da 1000.

il modo più basilare per scoprire qual è il limite di retribuzione che il dipendente è disposto ad accettare è negare la sua utilità. E' lui che deve guardarsi intorno e capire che il capo è disposto a pagare xxx euro in più piuttosto che affrontare i casini lasciati da una sua partenza.

Si' ma cosi' si basa tutto sulla menzogna: faccio finta che non mi servi finche' non ti minaccio. C'e' un rovesciamento come con il CCLN: sai quanta gente ho visto andarsene per due lire in piu', o trattare sulla base di una base di una offerta minima dall'esterno? E' deleterio per qualsiasi azienda che non sia la solita fornitrice di braccia. Riconosco comunque che molti pretendono piu' di quello che valgono, ma il meccanismo mi sembra che faciliti questo tipo di persone piu' che quelle brave.

In un'azienda servono entrambi, ma è fondamentale sapere chi è chi e quindi alcuni usano metodi piuttosto brutali per scoprirlo.

Lo so, ma il metodo brutale serve quando poi ci fai una seria politica aziendale: invece spesso serviva solo a selezionare quelli che non rompevano le scatole.

su tutto quanto potesse avere attinenza con il valore che la controparte attribuiva alla mia opera.

Questo ad esempio non e' sempre applicabile quando sei in consulenza: e' vero che la controparte "diretta", il cliente, magari ti valuta molto, ma il contratto che questo fa e' con la tua azienda, non con te. Fare il contratto con te e' qualcosa che in genere vuole evitare per non trovarsi una risorsa in piu' anche nei periodi di minore carico, quindi l'opzione di passare direttamente al cliente e' valida solo in certi casi.