Titolo

La spesa per istruzione in Italia

3 commenti (espandi tutti)

Oggi a Roma Tre il preside della facolta' di Ingegneria ha fatto in modo di peggiorare la gia' scarsa opinione che ho di lui per altri motivi (per quanto possa valere, ovviamente).

Mi e' stato riferito che immediatamente dopo la proclamazione, in tutte le aule dove si sono presentate le tesi, costui ha fatto leggere una prolissa lettera aperta in cui si lamentava del decreto Gelmini e ricordava come "secondo le stime OECD l'italia fosse 30ma nella classifica della spesa per studente", e la ricerca italiana si posizionasse al "nono posto del mondo, superata solo da nazioni che spendono molto di piu'". I virgolettati sono approssimativi, perche' sono il sunto di quello che ho sentito da varie persone, decisamente poco interessate o peggio: per quanto ne so, ne' i laureandi ne' i parenti accorsi hanno visto la cosa di buon occhio, quindi oltre ad essere prolissa e fuori luogo la lettera probabilmente e' stata anche controproducente.

Qualcuno potrebbe postare/mandarmi un link ai dati OECD 2010 riguardo l'universita', o mi linka dove ne e' stato discusso su nfA? Vorrei controllare di persona. Ho cercato un po', ma non ho trovato titoli di articoli significativi, a parte la discussione di Lusiani sui dati 2008.

"secondo le stime OECD l'italia fosse 30ma nella classifica della spesa per studente", e la ricerca italiana si posizionasse al "nono posto del mondo, superata solo da nazioni che spendono molto di piu'"

Spero che il rettore non abbia confrontato la spesa pro-capite con i risultati della ricerca non pro-capite ma complessivi di tutto il Paese, sfruttando il fatto che con 60 milioni di italiani riusciamo a pubblicare piu' di 15 milioni di olandesi, perche' se ha fatto cosi' non ci sono parole per commentare...

Potrebbe tranquillamente essere, da quel poco che conosco di lui sarebbe possibile. Pero' appunto lo conosco poco, quindi vorrei verificare sui dati.