Titolo

Vennero per gli zingari e non ero zingaro

1 commento (espandi tutti)

Invece mi resta ancora un po' di fiducia nelle grandes écoles francesi.

Il livello dell'insegnamento mi dicono essere buono, soprattutto se in rapporto alle altre universita'. E sicuramente producono risultati eccezionali. Io ne ero astrattamente un grande fan, ma mi rendo conto che il sistema di reclutamento inizia a fare acqua.

Gli studenti si giocano troppo presto una carriera intera negli esami d'ammissione; inoltre mi dicono che la correlazione tra genitori grands ecolieres e ammissione dei figli sta crescendo nel tempo. Quindi la mobilita' sociale diminuisce. Tra l'altro Parigi ha tutto un sistema scolastico che crea Licei d'elite con bacino d'utenza in centro. Visti i prezzi immobiliari, un'altra bella selezione sul censo.

Infine c'e' una certa tendenza a favorire a prescindere i grands ecolieres anche ad anni ed anni di distanza, quando forse sarebbe piu' sensato valutare il CV post studi invece che l'alma mater. Un po' la differenza di cui discuteva Michele tra meritocrazia e concorrenza.