Titolo

Vennero per gli zingari e non ero zingaro

2 commenti (espandi tutti)

 

In aggiunta io non sopravvaluterei il "Documento UE": si tratta di una semplice risoluzione del Parlamento Europeo senza alcun valore legale, piena di "sollecita", "invita", "ricorda", "sottolinea" etc. Insomma poco più di una pizza con gli amici, per di più approvato a fine gennaio, periodo solitamente fiacco.

Cliccando su un link si risale poi ai presentatori della proposta:

http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?type=MOTION&reference=P6-RC-2008-0050&language=IT

 Riporto di seguito l'elenco dei presentatori, aggiungendo accanto a ciascun nome l'esito delle seguenti elezioni (2009) -  due soli confermati.

 

presentata a norma dell'articolo 108, paragrafo 5, del regolamento da

                –    Lívia Járóka, a nome del gruppo PPE-DE (confermata)

                –    Jan Marinus Wiersma (trombato), Hannes Swoboda (confermato), Katalin Lévai (trombata),  Adrian Severin (trombato), Jan Andersson(trombato), a nome del gruppo PSE

                –    Viktória Mohácsi (trombata), Alfonso Andria(trombato), a nome del gruppo ALDE

                –    Elly de Groen-Kouwenhoven (trombato), Milan Horáček (trombato), Gisela Kallenbach (trombata), a nome del gruppo Verts/ALE

                –    Giusto Catania (trombato),  Vittorio Agnoletto (trombato),  Mary Lou McDonald (trombata), Dimitrios Papadimoulis (trombato), a nome del gruppo GUE/NGL

 

 

Il documento UE fa un analisi del problema e avanza delle proposte. E' meno interessante perche' hanno trombato gran parte dei suoi proponenti? Quali altre soluzioni ci sono?

Perche' urlare "rimandiamoli tutti a casa" (ma poi la maggioranza sono italiani) o "mazzate in testa se non si integrano" sara' populista e paghera' in termini elettorali, ma non serve a nulla e non sposta di una virgola il problema. Poi andate pure avanti eh.