Titolo

Fiat iustitia, ruat caelum.

2 commenti (espandi tutti)

Agli inizi della sperimentazione della raccolta differenziata umido/secco (pressapoco nel 1988) per le prime due settimane occorreva consegnare a mano personalmente i rifiuti: gli addetti verificavano e ti spiegavano cosa avevi sbagliato se i rifiuti non erano conformi.

Moltissimi brontolarono e si lamentarono, come sempre accade quando si è costretti a cambiare abitudini, ma nessuno gettò sacchetti per strada.

Ripeto che sicuramente i comportamenti delle persone non sono stati civili, però, dopo 22 anni (dal 1998 ad oggi) e l'esperienza maturata in tante altre città più avanti nella raccolta differenziata, veramente ritenete sensato il modello di raccolta rifiuti proposto a Roma?