Titolo

Lega Nord, da cura a cancro

2 commenti (espandi tutti)

Non sono del tutto sicuro che tu stia parlando con me, in ogni caso ;-)

Michele a me sembra chiaro, d'altronde sono 16 anni che (s)governa con BS, perchè il problema dovrebbe essere chi non governa, tipo il PD ? Se la LN togliesse lo sgabello da sotto a BS (e quindi al PDL) quanto durerebbero Verdini & Co?

Perché il PD sarebbe corresponsabile del problema l'ha sintetizzato bene Phastidio qualche tempo fa, cioé:

Vogliamo ripetere che questo paese è condannato a tenersi un personaggio che ha inequivocabilmente fallito nella sua avventura politica degli ultimi diciassette anni (e che sta affondando nel discredito internazionale) ma che continua a galleggiare e periodicamente a tornare solo ed esclusivamente grazie al fatto di avere uno schieramento avversario come questa sinistra?

Quindi in sintesi, sicuramente il malgoverno è colpa di chi mal governa, *ma anche* di chi mal si oppone!

Sull'organizzazione "coreana" della LN, sto suggerendo che penso che contribuisca a dar credibilità a quel partito negli elettori. Se tu fondassi un partito che dicesse esattamente le stesse cose che dice la LN a livello nazionale e ti presentassi alle politiche senza avere sezioni locali, penso che avresti molta meno credibilità. In altre parole, l'organizzazione territoriale serve a far sì che i leghisti vedano nel partito che votano altro oltre le boutade sul razzismo et similia. Un partito razzista senza radicamento prenderebbe pochi voti. Invece un partito radicato, che ha anche posizioni xenofobe a livello nazionale come risultato di un discorso che fa ai propri elettori partendo dal piccolo comune di provincia, un discorso che localmente è più ampio e fatto da amministratori locali che sono in mezzo alla gente, ecco un partito così i voti li prende.
Io dico che di questo aspetto va tenuto conto.

 

a me la Korea me la suggerisce il Trota onnipresente.

Lo attendo ansioso al Quirinale alle consultazioni p.v.