Titolo

Di chi è vittima l'Irlanda?

3 commenti (espandi tutti)

En ningun lado. Eran promesas, nada mas (con l'accento) que promesas.

It was a bubble, honey.

Ieri ho visto un servizio su SkyNews che dipingeva la situazione spagnola come sull'orlo del baratro.

Il buon Gonzalo Lira sostiene che dopo la Spagna sara' il turno dell 'Italia, qui, e discute 2 possibili scenari: (1) l'EU continua con la "strategia" dei salvataggi, mandando a picco la nave, o (2) caccia fuori dall'EURO i PIIGS + Belgio.

 

Cosa ne pensate?

Ci sono diversi scenari sul tavolo. La bancarotta della Grecia e' quello piu' probabile, ma comunque a bassa probabilita'.

Riguardo i salvataggi, prima della Spagna viene il Portogallo. Il governo ha avviato misure di austerita' ma potrebbero non essere sufficenti, per cui il fondo europeo potrebbe essere attivato (per il Portogallo).

La Spagna verrebbe dopo il Portogallo. Il problema della Spagna e' che e' piu' grossa di Grecia, Irlanda e Portogallo, quindi un salvataggio potrebbe essere impossibile. Quindi si aprirebbe lo scenario dello sfaldamento dell'euro. In questo caso, diverse scenari sono possibili, tra i quali anche quello della Germania che torna al marco e lascia l'euro ai paesi deboli.

Si parla comunque di possibilita'. In uno scenario di sfaldamento (poco probabile allo stato attuale) l'Italia dovrebbe decidere cosa fare, ma ammetto che un ritorno alla lira per fare inflazione, sgonfiare il debito pubblico, e aumentare la spesa pubblica potrebbe fare gola a molti politici.

Come e' noto, il problema dell'Italia non e', per ora, il deficit, ma l'elevato debito pubblico connesso ad una economia asfittica. Ne parlo un po' qui: http://italiapiu20.wordpress.com/2010/11/28/il-debito-pubblico-italiano/

Ai professori correggermi dove sbaglio (non sono professore di economia e neppure economista).