Titolo

Di chi è vittima l'Irlanda?

2 commenti (espandi tutti)

Concordo con Enzo. La nazionalizzazione senza rimozione del management e azzeramento dell'equity e' stato un furto legalizzato ai danni del contribuente.

Concordo con Enzo. La nazionalizzazione senza rimozione del management e azzeramento dell'equity e' stato un furto legalizzato ai danni del contribuente.

Be', nel caso di Anglo Irish queste misure ci sono state: anche se, dati i fatti, il top management dovrebbe essere mandato in galera, e forse prima o poi ci andra'. Per dirne alcune: l'allora CEO (e poi Chairman) Sean Fitzpatrick negli anni di boom (per otto anni!) si fece prestare dalla banca piu' di  80 milioni di euro senza nemmeno dirlo ai revisori: prima della chiusura del bilancio copriva il buco spostando temporaneamente i prestiti a un'altra banca, Irish Nationwide, e li riportava indietro a bilancio chiuso...  Il CEO David Drumm e' al momento latitante in Massachusetts, dove si e' comprato (a nome della moglie) una lussuosa dimora mentre sostiene di essere senza un centesimo... Molti documenti della banca, in formato elettronico, sono cifrati e non si trova nessuno che si ricordi le chiavi d'accesso... You've got the picture.