Titolo

Vendola, Microsoft e i cantinari

5 commenti (espandi tutti)

Ciao Girogio,

penso sia colpa mia per aver voluto scrivere un articolo troppo sintetico e molte cose non le ho spiegate perche' le ho date per scontate.

Se leggi il protocollo, si parla di "trasferimenti di conoscenza", di "diffusione dell'IT nelle PMI", di "innovazione". Per quello che mi riguarda, in base alle fonti che ho io, qui non si tratta di un rinnovo di contratto. Se fosse cosi', avresti pienamente ragione. So bene che l'open source richiede investimenti e che non e' detto che abbia successo, figurati.

Quando mi riferisco a "limitare le liberta'", intendo che Vendola vuole una politica che "gestisca". Secondo me, per far questo e' piu' facile se si ha a che fare con i "colossi".

In questo contesto viene la mia critica che e' che non si puo' politicamente fare innovazione. Se, poi, si vogliono creare le condizioni per l'innovazione, ha piu' senso ragionare di open source. Se non si vuol ragionare di open source, quanto meno bisogna saperne e non confonderlo con Microsoft solo perche' pure l'open source punta al profitto (che scoperta, tra l'altro).

Ok, e' piu' di un rinnovo di contratto ma quello che intendo e' che microsoft e' l'interlocutore numero uno al mondo quando si parla di software e se si fa avanti e propone un accordo di informatizzazione alla regione puglia, non vedo perche' rifiutare.

Da altre fonti si e' letto:

 

Last week Renzo Davoli, president of the Italian Association for Free Software, casually met Vendola at a conference and explicitly asked him “why did you sign this deal?”. Davoli reports that Vendola answered (since part of the deal is that Microsoft will open an R&D center in Puglia): “I cannot refuse any opportunity to create jobs in Puglia”.

Ripeto, la scelta di Vendola non mi sento di criticarla (e lo dico da talebano dell'open source che usa ed esclusivamente open source da anni) viste le condizioni e i vantaggi. Critico con te le reazioni immediate che son seguite alle critiche che secondo me dicono qualcosa sul personaggio, non tanto sulla sua azione. 

Edit: il testo in italiano di Renzo Davoli e' qui.

Critico con te le reazioni immediate che son seguite alle critiche che secondo me dicono qualcosa sul personaggio,

Quote

Ma non e' un accordo di informatizzazione, e' un protocollo di intesa per discutere di soluzioni innovative a fare trasferimenti di conoscenza. Di nuovo, se fosse un accordo di informatizzazione saremmo piuttosto d'accordo.

Questa cosa qui, poi:

“I cannot refuse any opportunity to create jobs in Puglia”.

Mi sembra una risposta a caso. Come li vuole creare questi lavori? Non si era detto che la regione non metteva soldi in questi accordi?

Ora te la faccio io una domanda: ma non si creavano piu' lavori con l'open source? Discutiamo anche su questo, visto che anche te sei talebano. Ora ci penso un po', ma a spanne direi l'open source creerebbe piu' lavoro.

Ora te la faccio io una domanda: ma non si creavano piu' lavori con l'open source?

Due cose: punto primo, non e' che la Puglia doveva scegliere se fare un accordo tra Canonical o Red Hat e Microsoft e ha scelto la seconda. Semplicemente Microsoft ha proposto un accordo di lavoro a costo zero e la Puglia ha accettato senza impegno. Chiaro che MS lo fa per allungare la propria gia' longa manu, ma non vedo perche' dire di no.

Soprattutto quando (punto secondo) l'accordo non e' un'esclusiva come ben si legge nell'articolo 4 del testo da te linkato

Le Parti si danno reciprocamente atto che con il presente Protocollo non intendono costituire alcuna esclusiva di rapporto, rimanendo di conseguenza libere di stringere e sottoscrivere con terzi accordi analoghi.

Se Canonical o EFF vogliono farsi avanti e proporre lo stesso, nessuno gli dira' di no.