Titolo

Vendola, Microsoft e i cantinari

1 commento (espandi tutti)

open office e linux sono gratis allora perché spendere per fare le 2 minchiate di cui sopra?

 

vorrei provare a fare un punto: mentre è senz'altro vero che per un uso domestico le soluzioni open son più economiche, sia considerando il costo del sw che dell'hw (notoriamente linux funziona egregiamente con computer relativamente vecchi), la stessa cosa non è necessariamente vera per la PA o per una azienda.  Si dica quel che si vuole, ma nella mia esperienza di utente ho rilevato più e più volte che il software free ha spesso fastidiosi - quando non distruttivi - bugs, che ha difficoltà di compatibilità con sistemi MS, e che la maggior parte delle problematiche non possono essere risolte se non si ha una conoscenza piuttosto precisa dei funzionamenti interni del sistema -- che la maggior parte degli utenti oggi non ha, non perché sia particolarmente complesso, ma perché appunto si è abitutati a usare windows.  Altri costi quindi sarebbero necessari per "ri-addestrare" il personale per adattarsi al nuovo sistema.

Credo che, essendo stabilità e compatibilità con altri sistemi le cose davvero importanti per una pubblica amministrazione, non sia incomprensibile come non possa valere la pena di passare all'open.