Titolo

Due idee per Mariastella e chi verrà dopo di lei

2 commenti (espandi tutti)

Continuo a trovare assurda questa discussione. Il numero delle università è irrilevante.

La Gelmini ci ha smarronato per due anni con 'sta storia del numero degli atenei (praticamente senza contradditorio) ed ora il numero non e' rilevante?

E' rilevante come sono organizzate, cosa fanno, che tipo di corsi offrono etc.[...]

Sul tutto il resto di quel che dici non ho un'opinione precostituita, mi sembra anzi un buon argomento di discussione (qual'e' il modello? come lo si implementa?).

Una cosa non mi e' chiara: sul versante della "riorganizzazione" che auspichi, c'e' qualcosa nella ultima versione della riforma?
(Confesso: non me la sono ancora letta con attenzione, anche perche' prima di stamparmi l'n-esima copia aspettavo il testo commentato. E poi le vacanze non son ancora finite :)

PS: forse, per riordinare la discussione, si potrebbe cercare un accordo di massima su quali siano gli indicatori numerici significativi (in che modo e su quali database si calcolano), e poi cerchiamo i dati.

La Gelmini ci ha smarronato per due anni con 'sta storia del numero degli atenei (praticamente senza contradditorio) ed ora il numero non e' rilevante?

 

good point