Titolo

Beati quelli che hanno fame e sete della Giustizia...

2 commenti (espandi tutti)

La casta sa benissimo quanto una legge come questa sia assolutamente impopolare. E’ stata costretta ad emanarla obtorto collo perché pressata dalla situazione insostenibile delle nostre carceri.

Gentile Axel, su quali basi? Se il sistema giudiziario è visto (a torto o ragione) dai cittadini come un meccanismo in parte arbitrario (kafkiano), o al servizio di potentati per finalità private, chi può dire se indulti, sconti di pena ed alleggerimenti vari siano davvero impopolari? Se così fosse, come giustamente osservato da Marco Boninu nell'articolo, non assisteremmo ad una crescita molto rapida di partiti legalitari come IdV e Lega? Invece PdL e PD continuano a mietere voti oltre il 20%, nonostante il numero spropositato di gravi eventi giudiziari a carico di loro membri, e nonostante indulti e condoni da ambo le parti approvati in tempi recenti.

 

Gentile Axel, su quali basi?

premesso che quello di cui discutiamo, a differenza dell´indulto, é un provvedimento (semi)serio ed, in ogni caso, necessario, stando ai sondaggi dell´epoca, l´indulto e la munnezza napoletana furono tra i primi motivi di impopolaritá assoluta del governo Prodi. La cosa divertente é che fu votato anche da Forza Italia e che, stando almeno alle cronache dell´epoca, fu quest´ultimo partito a volere che si applicasse anche alle pene pecuniarie, cosa che con lo svuotamento delle carceri aveva ben poco a che vedere.

Il provvedimento suscitó un tale moto di indignazione che non si volle approvare anche un´amnistia, come si faceva di solito, sicché, tutt´ora, in molte parti d´Italia si celebrano processi in cui il Giudice condanna l´imputato alla pena di anni x di carcere "pena interamente condonata..."