Titolo

Gli economisti e i fatti, II

3 commenti (espandi tutti)

Prof. Zanella,

grazie per il post. Dal mio stretto punto di vista personale, mi chiarisce il dubbio che mi era venuto "all'istante" leggendo la replica della Prof. Stirati, ovvero che il suo post su 'economia e politica' "aggirasse" per costruzione, se si può dire cosí, il problema del ruolo del settore pubblico utilizzando il PIL al costo dei fattori anziché il PIL al costo di mercato.  

Mi ricordo di avere fatto - per chiarirmi il tema - un po' di conti ed un po' di grafici - e magari provo a rifarli e li posto - in cui si vede come la differenza - a partire da più o meno fine anni settanta/inizio anni ottanta, se non ricordo male - tra pil al costo dei fattori e pil al costo di mercato cresce fortemente in paesi con settore pubblico ampio (i.e. Italia, Francia) mentre rimane piccola per esempio per gli Stati Uniti.

ac

Mi ricordo di avere fatto - per chiarirmi il tema - un po' di conti ed un po' di grafici - e magari provo a rifarli e li posto - in cui si vede come la differenza - a partire da più o meno fine anni settanta/inizio anni ottanta, se non ricordo male - tra pil al costo dei fattori e pil al costo di mercato cresce fortemente in paesi con settore pubblico ampio (i.e. Italia, Francia) mentre rimane piccola per esempio per gli Stati Uniti.

Beh, dovrebbe essere quello che mostra la figura 5 nel vecchio post, no? Quella e' la differenza tra PIL ai prezzi di mercato e al costo dei fattori.

sí, non avevo ricontrollato il vecchio post :)