Titolo

Rigore Morale e Solidarietà

2 commenti (espandi tutti)

Non leggo i tuoi commenti se non, come in questo caso, quando sono attaccatti a commenti di gente le cui riflessioni meriti leggere.

Devo dire che, a leggere quanto hai appena scritto e che Andrea ha smontato, non me ne pento. Ma il punto qui va al di là della figura quasi comica di RR. Il punto è che sei un tipo umano diffuso nel bel paese ed al centro, non a caso, del suo sistema di potere statale e della sua progressiva degenerazione argentina.

Quanto scrivi, infatti, dà la misura intellettuale non tanto tua, RR, ma del tipo di "finto tecnico" che s'arrabatta per far la carrierina burocratico-politica in Italia, e rischia pure di riuscirci. Mediocri azzeccagarbugli conoscitori del niente e produttori di nulla, imbrattatori di fogli, manipolatori di documenti, codicilli, timbri, paragrafi, subordinate e carte bollate. Forti con i deboli, i cui minimi reati perseguono rabbiosi, e deboli con i forti, i cui soprusi da sempre certificano e santificano.

La cultura del "paglietta" meridionale (di gramsciana memoria) è diventata la cultura nazionale, della quale tanti, ma fra questi anche tu ed il signor Massimo Sensini (non a caso egli stesso, prima d'esser eletto sindaco, impiegato pubblico con mansioni direttive o di concetto), siete riflessi farseschi (per ora) ma fedeli.  Fra un po' non sarete più nemmeno farseschi, solo fedeli.

Un paese governato, a tutti i livelli, dai più mediocri fra i suoi cittadini.

Del tenore delle tue repliche ai miei commenti mi sono già occupato in passato, e non meriterebbe ritornarci.

Entro solo per scrivere, a beneficio di chi leggesse per le prime volte questi insulti, che la pseudo-descrizione data qui sopra non ha niente di fattualmente vero, dal momento che se c'è qualcosa da cui sono distante, culturalmente e geograficamente, è proprio

"un tipo umano diffuso nel bel paese ed al centro, non a caso, del suo sistema di potere statale e della sua progressiva degenerazione argentina"

eccetera eccetera di tutto quello che segue.

Insomma mi preoccupo per l'informazione verso gli altri lettori, ché dei tuoi insulti non mi preoccupo proprio.

RR