Titolo

Rigore Morale e Solidarietà

1 commento (espandi tutti)

Queste pur legittime osservazioni non cambiano il fatto che un mandato elettorale preciso della LN e' combattere il welfare non giustificato e nocivo, e le violazioni di leggi formali ad esso associate, che frequentemente anche se non in questo caso specifico sono associate all'andazzo italiano di comperare consenso con la spesa pubblica.

Il punto in questione, a mio avviso, e' la sproporzione tra il presunto 'danno erariale' e la reazione del Sindaco.

Riguardo a Berlusconi faccio presente che la LN gli si e' opposta radicalmente per anni dalla fine 1994 al ~1999 salvo poi accorgersi che i compagni dell'Ulivo 1) hanno governato dal 1996 al 2001 senza approvare una minima decente legge anti-trust nel settore TV 2) nello stesso periodo hanno prevalentemente collaborato con Berlusconi in vario modo, anche in Bicamerale, per cercare di far fuori elettoralmente la LN stessa.

Penso che la storia la conosciamo tutti: Mr. B. e' sempre stato molto abile a sfruttare il sistema perverso della casta. Comunque, passando al servizio di Mr. B. il Carroccio e' sopravissuto, ma e' anche mutato geneticamente (non nei proclami, ma nei fatti). Il FQ di venerdi' ospitava una interessante intervista a Pagliarini.