Titolo

Rigore Morale e Solidarietà

3 commenti (espandi tutti)

Re(5): Morale

mamoru 7/2/2011 - 13:18

"Mangiano in mensa perché sono considerate in servizio e il dipendente italiano ha il diritto/dovere di mangiare nella mensa aziendale se presente (dovere nel senso che se c'è la mensa aziendale il dipendente è obbligato a mangiare lì)"

Questa necessita di spiegazione.... perchè a me la coercizione ad usare la mensa aziendale mi sa di pura follia.

Lavoravo in una media azienda dotata di mensa: chi ne usufruiva pagava un simbolico euro a pasto, mentre chi voleva tornare a casa, andare al bar, mangiare in ufficio (autorizzato) lo faceva senza problemi di sorta, semplicemente non usufruiva dell'agevolazione dipendenti-azienda.

Certi discorsi mi sembrano proprio il trionfo della forma sulla sostanza.

Re(6): Morale

valerio 7/2/2011 - 13:36

Mi sono espresso male. Evidentemente se la sua azienda si comportava diversamente allora vuol dire che dipende da azienda ad azienda. Comunque sia nel caso particolare l'insegnante è in sevizio durante la mensa e deve per forza mangiare lì. Poi se vuole può buttare tutto nel cestino e mangiare quello che si è portata da casa. Ma questo comportamento viene nella pratica proibito dal collegio docenti (tranne in casi eccezionali), perché è compito dell'insegnante dare l'esempio ai bambini mangiando la stessa sbobba scodellata dalla mensa.

 

Quindi, fammi capire, la sbobba della mensa è una specie di punizione obbligatoria e le maestre sottraendovisi (anche se solo per un giorno alla settimana) non ottemperavano all'obbligo del "buon esempio" nei confronti dei bambini. Ora capisco! E' per questo che il sidaco si è inalberato... e noi che ne avevamo sottovaluto la sensibilità pedagogica.

(@Valerio: l'ironia non è rivolta a te ma alle giustificazioni addotte al comportamento del sindaco che, più va avanti questa discussione, più si dimostra indifendibile).