Titolo

Rigore Morale e Solidarietà

2 commenti (espandi tutti)

la logica è sempre la stessa : poichè chi è stato comunista non prende le distanze da Togliatti morto 46 anni fa ) oggi la LN , oggi , è autorizzata non solo a non prendere le distanze dall'"intolleranza" dei militanti ma ad incoraggiarla

perchè è vero che

gli elettori della LN non sono piu' intolleranti degli elettori degli altri partiti 

la differenza è che i dirigenti della LN la incoraggiano e fomentano ( per avere tornaconto alle elezioni ) mentre i dirigenti degli altri partiti , a costo di perdere voti , la condannano.

 

la logica è sempre la stessa : poichè chi è stato comunista non prende le distanze da Togliatti morto 46 anni fa ) oggi la LN , oggi , è autorizzata non solo a non prendere le distanze dall'"intolleranza" dei militanti ma ad incoraggiarla

Dove avrei scritto questo?  La LN sbaglia, i post-comunisti sbagliano. Un errore non corregge l'altro.  Aggiungo che Togliatti e il PCI hanno causato materialmente morte e distruzione, le conseguenze concrete di quanto si addebita alla LN sono a mia conoscenza sconosciute o irrisorie, e sembrano vivere nelle aspettative della propaganda ma non nella realta'. In ogni caso la LN dovrebbe correggere il suo comportamento anche se non lo fanno i post-comunisti, ma e' giusto e constribuisce a far valutare  correttamente il comportamento della LN ricordare quali sono i termini di paragone nella politica italiana.

gli elettori della LN non sono piu' intolleranti degli elettori degli altri partiti 

la differenza è che i dirigenti della LN la incoraggiano e fomentano ( per avere tornaconto alle elezioni ) mentre i dirigenti degli altri partiti , a costo di perdere voti , la condannano.

Alcuni dirigenti, forse. Poi vorrei vedere se i dirigenti della LN non condannerebbero un loro militante che si comportasse come accade a Roma al Pigneto, nota area dove la LN e' pressoche assente, vedi Roma, raid neonazista al Pigneto ad opera del fan di Che Guevara col tatuaggio.  Tra parentesi, e' indicativo che Repubblica chiami il raid "neonazista" quando il responsabile e' ignoto, e poi lo lo declassa a "Raid Pigneto" quando si scopre che il responsabile ha Che Guevara tatuato sul braccio ed era un antifascista democratico.