Titolo

Ahi, ahi ahi, Professor Sartori...

2 commenti (espandi tutti)

Sartori sbaglia comunque: gli "austriaci" hanno spiegato molto bene cosa sarebbe successo sia prima di questo collasso sia prima di quello del '29 (Hayek)

E prima di loro l'aveva spiegato Marx, e prima ancora Sismondi e prima ancora i Maya. I quali avevano previsto una crisi proprio prima del 2012, anno di inizio del nuovo, glorioso, 14° b'ak'tun.

Per favore puoi torvare un link, un documento o qualcosa datato prima del 2005 (minimo) che spieghi a noi poveri mortali (o meglio a me povero mortale, almeno) e che provi che un "austriaco" abbia detto e scritto: "guardate, verso la fine del 2006 inizio 2007 la bolla immobiliare americana si sgonfierà e tra la fine del 2008 e l'inizio del 2009 si scatenerà una crisi mondiale in cui le maggiori banche d'affari falliranno o quasi, e l'anno successivo i paesi europei più maialucci si torveranno a non riuscire più a pagare i propri debiti se non (forse) con l'aiutino degli altri paesi europei?"

Cioé, almeno una mezza prova di qual che si dice, è troppo difficile?

Lo storicismo non puo' essere scienza sia per il mainstream (coè per il popperismo di cui si dice seguace) sia per gli austriaci (i fatti economici non sono nè verificabili nè falsificabili).

Nota che per il mainstream, la metodologia Maya è accettabile ammesso che faccia previsioni corrette nonostante l'infondatezza delle sue assunzioni (vedi Friedman "The methodology of positive economics")

Per cosa abbiano detto gli "austriaci" basta farsi un giro su youtube e ascoltare clips di Jim Rogers e Peter Schiff. Di quest'ultimo ce ne sono alcuni intitolati "Peter Schiff was right" in cui sono riportati anche le derisioni di Laffer, Mishkin e molti altri durante faccia a faccia televisivi a partire dal 2004 fino a pochi mesi prima dell collasso. Rogers e Schiff non sono economisti per qualcosa di piu' teoretico c'è l'immenso archivio di www.mises.org