Titolo

I sandali del Cairo, Tripoli, Tunisi ... (3)

5 commenti (espandi tutti)

A proposito di rifugiati, mi chiedo quanto sia affidabile l'articolo di wikipedia che stima una diminuzione della popolazione ebraica nei paesi arabi da 758.000-851.000 nel 1948 a <6.500 nel 2001 e nei paesi islamici non-arabi da 152.000-232.000 a 29.000-70.000.

http://it.wikipedia.org/wiki/Esodo_ebraico_dai_paesi_arabi

 

Può avere il suo senso. Sono andati nella loro patria. E poi con tutte le guerre che ci sono state fra Israele e nazioni arabe limitrofe, sicuramente sono stati identificati con lo stato di Israele e magari perseguitati o cacciati. Direi un insieme di queste cose.

Nel senso che hanno lasciato la patria egli arabi e sono andati nella patria degli ebrei? Forse è vero ma non sembra vero il contrario.

Cioé? Ci sarà stato un movimento degli ebrei dalle nazioni arabe a Israele, così come c'è stato da tutto il mondo verso Israele. E' una delle politiche messe in atto per tenere a livello demografico.
Il contrario non sembra vero... perché dovrebbe esserlo? Mi sfugge qualcosa.

Forse perché tutti abbiano una patria, anche i nemici.