Titolo

Oh Mia Bela Madunina: Il Programma di Pisapia

5 commenti (espandi tutti)

 

 BS e la LN avevano superato questo limite ed hanno ricevuto un avviso. Un avviso, non una grande disfatta.

La LN perde un elettore su tre sia a Torino che a Milano; a Bologna, grazie al candidato sindaco ne guadagna 2,5 su dieci ma i conti con il brand principale non tornano: nel complesso ne perdono 2 su dieci.

Prevedo scintille fra i due rais.

Aldo, nel conto pdl comunali hai messo anche le liste civiche? Altrimenti è difficile comparare con le regionali.

Sandro, mi aspettavo la tua tradizionale sequenza di tabelle dove vivisezioni il voto ... cosa succede? :-)

Eh, sono un po' incasinato purtroppo. Non riesco neanche a seguire il dibattito sull'acqua.

hai ragione

ecco la tabella corretta ( a Milano non ho considerato la lista civetta "Pensioni e lavoro" = 0,3%) 

A Milano, considerato che il Terzo Polo al netto dell'UDC ha avuto il 2,68%, il PdL ha praticamente perso solo i voti di Fini. (delle tre città è dove ha perso meno, meno di un elettore su 10).

La Lega ne ha invece perso uno su tre.

Nel 2010 nè Lega nè Pdl avevano liste civiche.

 

A Torino le liste civiche c'erano anche l'anno scorso

se si asttribuiscono (come ho fatto) queste due liste alla Lega (c'è scritto COTA in grande) la Lega avrebbe perso addirittura un elettore su due.

 

   1,8%        1,67% 

 

Il PdL con tre liste civiche aveva racimolato l'1,62% per cui ha perso 4,6 punti, ovvero un elettore su cinque.

A Bologna nè Lega nè PdL avevano liste civiche nè 2010 nè in questa ultima elezione.

La Lega, al traino del suo candidato sindaco, ha guadagnato poco più di due punti superando il 10% ma a scapito del PdL che ne ha persi quasi otto (più di quattro elettori su 10 - effetto Bernini?)