Titolo

Oh Mia Bela Madunina: Il Programma di Pisapia

2 commenti (espandi tutti)

Io sono d'accordo, Marco. Guardando a Milano (altrove non l'ho fatto) mi pare che Pisapia abbia preso i "suoi" voti. Ha fatto una campagna molto grassroot, girando per i quartieri e parlando con chi gli parlava - che probabilmente erano persone piu' a sinistra della media degli elettori di sinistra a Milano. Mi par ragionevole assumere che in quel gruppo d persone abbia preso piu' voti - nel senso che piu' del solito saranno andati a votare. Forse ha perso qualcuno di quelli che non mandano giu' la sua contiguita' coi centri sociali o la sua passata appartenenza a Rifondazione. Alla fine, mi par di capire dai numeri, che i due effetti si sono piu' o meno compensati. Boeri sembra lo abbia parecchio aiutato e cosi' la societa' civile che a Boeri (ma anche a Pisapia stesso) e' associata. Indipendentemente da quel che si pensi di questa societa' civile, l'aiuto  e' un buon segno di onesta' intellettuale dopo la sconfitta alle primarie.

Direi che e' stato bravo, Pisapia. Pero' secondo me alla fine il risultato e' un voto contro la Moratti che i) e' stata un pessimo sindaco, ii)  e' supportata da una classe politica a livello nazionale imbarazzante nella sua disonesta' (letterale e intellettuale) e iii) ha condotto una campagna moralmente indecente. Alla fine, Pisapia appare pacato ed e' certamente intelligente - ha sempre fatto il suo lavoro (nello studio e in parlamento). Stara' attaccato al suo bandwagon e vincera'. 

Sono assolutamente d'accordo. Pisapia e' stato bravo a tenere insieme l'elettorato di sinistra con elementi piu' moderati, anche grazie all'unita' di intenti con Boeri. Ma soprattutto hanno perso la Moratti, odiata dalla maggioranza dei milanesi grazie ai disastri della sua giunta, e Berlusconi.