Titolo

Episodi di cialtroneria elettorale

1 commento (espandi tutti)

Re(2): Bello

lugg 26/5/2011 - 17:53

Sono operai, casalinghe o pensionati che non hanno paura che gli venga rubata la "roba" perchè la roba non l'hanno mai avuta, non si definiscono liberali perchè non sanno che vuol dire e non gliene fregherebbe comunque niente eppure sono animati dalla stessa ideologia in un modo ancora più viscerale.

IMHO la chiave e' l'aggettivo "viscerale".

Se sei nato e cresciuto in un ambiente in cui le fonti di informazioni sono poche ma consistenti tra loro, si fanno le cose perche' tutti fanno cosi' e chi non le fa e' emarginato dal gruppo, qualsiasi cambiamento che non sia dettato dalla "tradizione" e' una iattura da evitare, perche' sara' sicuramente in peggio - proprio perche' non e' "tradizionale".

Il bello e' che questa meta-categoria coinvolge anche persone che in teoria dovrebbero essere informate, o per lo meno istruite. In Italia e' facile: i media sono pochi e politicamente schierati, e la scuola ormai da anni non forma adeguatamente. 

In soldoni, alla casalinga la "roba" non la rubi, ma teme che gli faranno pagare piu' tasse per aiutare i "drogati" o i "negri" (per antonomasia, inutili se non dannosi) per non parlare dei "cachineris" (questi ultimi sono piu' subdoli, mica si possono identificare facilmente come le categorie di cui sopra), mentre il nipotino bravo bello e buono laureato 110 e lode in minchiologia non trova lavoro/i prezzi crescono/whatever.