Titolo

Episodi di cialtroneria elettorale

1 commento (espandi tutti)

Re(3): Bello

marcospx 26/5/2011 - 18:33

A me sembra che sia facile spiegare l'esistenza di queste persone, basta prendere in considerazione le gesta compiute storicamente fino ad oggi dal personale della sinistra italiana in Italia, sia all'opposizione sia al governo.

Non riesco a condividere questa affermazione. Attenzione: il mio punto non è che le "gesta" cui ti riferisci non siano poi così male. Dico, invece, che la "visceralità" di cui si parla qui va ben oltre la componente razionale cui tu fai implicitamente riferimento. Se fosse come dici tu, non ci sarebbe bisogno (anzi, sarebbe controproducente) agitare lo spettro del comunismo reale e dei gulag - non così diffusi in Italia, ultimamente.

Credo che l'anticomunismo in molte persone sia radicato in termini di preferenze di tipo quasi estetico, derivanti da "gesta" ma anche propagande trasmesse in decenni e generazioni. Spesso ho sentito fare, anche su questo sito, (scusami se non trovo il tempo di cercare il riferimento) il paragone con il tifo calcistico. Mi sembra in parte azzeccato.

Io stesso mi sento un esempio vivente di ciò che sto scrivendo (del suo inverso, in effetti): per quanto possa pensare malissimo delle gesta della sinistra italiana, per quanto possa essere diventato una sorta di assatanato liberista plagiato da certi economisti amerikani, merda per merda continuo a votare pd, e se il pd mi fa troppo incazzare voto addirittura vendola, col quale pure non sono razionalmente d'accordo quasi su nulla. C'è qualcosa di profondo che mi fa sentire Bersani e Vendola e addirittura Dalema comunque più simpatici e vicini e affidabili di altri. Non so se mi spiego...

(Ok, non dico che sia esattamente la stessa cosa)