Titolo

Episodi di cialtroneria elettorale

2 commenti (espandi tutti)

Perdonami Lusiani, ma in altri e frequenti commenti, appoggiandoti ai lavori di Putnam, fai spesso riferimento alla tradizione dei comuni italiani, per spiegare i differenziali socio-economici tra nord e sud, in ragione del migliore "capitale sociale" da essi posseduto. Adesso, a leggere quest'ultimo commento, sembra piuttosto che l'esperienza comunale abbia lasciato come retaggio

la cultura della sopraffazione e dell'uso e abuso della legge e del potere per combattere gli avversari e fare i propri interessi di parte.

che mi pare che con l'idea di "buon" capitale sociale abbia poco a che vedere

sembra piuttosto che l'esperienza comunale abbia lasciato come retaggio

la cultura della sopraffazione e dell'uso e abuso della legge e del potere per combattere gli avversari e fare i propri interessi di parte.

che mi pare che con l'idea di "buon" capitale sociale abbia poco a che vedere

Bisogna vedere il quadro complessivo. I comuni medievali hanno lasciato maggiore capitale sociale nel centro-nord Italia (secondo alcuni, altri non sono d'accordo) _rispetto al sud Italia_.  Rispetto alla Svizzera,  alla Germania, alla Svezia, pero' il capitale sociale del centro-nord Italia e' inferiore e ha anche i difetti indicati. Non c'e' contraddizione quindi, l'esperienza dei comuni (secondo me) spiega alcune caratteristiche italiane, alcune positive altre negative. Nel sud Italia anche i difetti delle tradizioni comunali sono attenuati o inesistenti, per esempio nel sud-italia lo spirito di fazione e' attenuato: ci sono piu' passaggi da una parte politica all'altra, sia di persone sia di maggioranze politiche locali.