Titolo

Episodi di cialtroneria elettorale

1 commento (espandi tutti)

Grazie, Marco, per gli addizionali chiarimenti.

Non servirà nulla, lo sappiamo già. Infatti, una delle caratteristiche tipiche del diplomato medio dal classico è la vuota supponenza, l'idea di saper tutto basata su deduzioni a priori da principi primi (appresi al liceo, ovviamente) autoevidenti.

I fatti non contano: come potrebbe avere rilevanza tale basso empirismo?

Ritorneranno a ripetere la giaculatoria secondo cui loro, al classico, avevano trovato i più intelligenti dimostrando, once again, sia di non aver capito nulla che la correttezza del modello. Il quale, infatti, prevede che il diplomato medio del classico non sia nemmeno in grado, se non s'è emancipato intellettualmente, d'intendere l'argomento!

P.S. Carino l'articolo sulla sconfitta d'Enriques. L'evidenza, effettivamente, è schiacciante sul dannoso effetto del duo (trio?) Croce-Gentile-(De Santis?) sull'evoluzione della cultura delle elites italiane.

P.P.S. Ripristino a nome mio un commento erroneamente apparso a firma dei redattori. Gli altri non c'entrano. Questo mi dà l'opportunità sia di correggere il typo (chissà che faccia avra fatto il vecchio Pinuccio Rossiello a vederlo!) che sorridere alle affermazioni della macchietta austriaca, ovviamente diplomata al classico memorizzando, chiaramente, i bignami. Quello che non sapevo, ma scopro ora, è che ci sono anche le versioni bignami di hayek e mises.