Titolo

Episodi di cialtroneria elettorale

1 commento (espandi tutti)

Credo che Nussbaum sia tradotta perché il suo pensiero interessa una certa area politico-culturale - diciamo quella che si riconosce nel Mulino, grosso modo, indipendentemente dall'utilità dei suoi argomenti per la conservazione dello status quo.

Ovvio che l'ostilità verso il mercato ed i suoi pretesi eccessi è più estesa di quell'area. Ma non si tratta di un fenomeno solo italiano: il paternalismo statalista, come Lei lo definisce, è vivo e rigoglioso in tutta l'Europa, anche in Paesi dove la cultura classica ha un peso minore.

Ultimo rilievo, almeno per ora. Nel corso della discussione si insiste molto sulla supponenza che si accompagnerebbe alla frequentazione del classico: dagli esempi riportati, però, sembra che si tratti piuttosto di un portato di una segmentazione sociale viva in alcune realtà provinciali. Allo stesso modo potrei parlare della supponenza che si registra in alcuni ambienti accademici, peraltro già deprecata in questo sito: ma un discorso convincente richiederebbe l'indicazione di studi documentati sui danni provocati dalla prevalenza culturale degli umanisti. Sarebbe cortese che chi li conosce li indicasse agli altri (l'articolo di Massarenti, linked da qualcuno, mi sembra poco rilevante).