Titolo

Il benessere degli italiani

5 commenti (espandi tutti)

Non guardare al valore nominale del reddito (4000 euro), ma al potere d'acquisto. Quanto e quale cibo compri con quel reddito procapite ? Considera poi che l'altezza media è anche influenzata dalla distribuzione d'eta della popolazione: tendenzialmente, grazie all'agricoltura intensiva, la quantità di cibo procapite dovrebbe essere sensibilmente aumentata praticamente ovunque in Europa negli ultima 50 anni. Probabilmente potresti trovare che la popolazione più anziana, in media è più bassa di quella più giovane, che ha potuto beneficiare fin dall'infanzia della migliore qualita/quantità di cibo e forse anche di migliori servizi sanitari. Di conseguenze in popolazioni più anziane potresti trovare altezze medie minori che in popolazioni più giovani, ceteris paribus.

Come si fa a calcolare l'incidenza di forme di scambio come il baratto, e dell'autosostentamento mediante produzione agricola sulla "qualità" della vita? Immagino che sia una componente importante da tenere in considerazione per determinare le condizioni di vita e le differenze nord-sud?

La produzione agricola consumata dalle famiglie contadine è compresa nella stima complessiva della produzione agricola - e quindi nella stima del totale di calorie disponibili. I vantaggi del baratto sullo scambio tramite moneta mi sfuggono

Non ho paralto di vantaggi, volevo solo sapere se si tiene in considerazione oppure no, e se sì come si fa. 

stimando la quantità complessiva di calorie disponibili e dividendo per chi ne ha accesso...