Titolo

Il benessere degli italiani

3 commenti (espandi tutti)

Mi permetto di dire che non di rado si perde la prospettiva delle cose. Le definite nostalgie neo-borboniche non esistono neanche nei sogni più romantici dell'ultimo discendente dell'ultimo dei borbonici arresosi a Gaeta. Non è affatto in discussione l'idea che l'Italia doveva essere unificata ed anzi che il processo avrebbe dovuto fin dal principio coinvolgere lo Stato Pontificio (come, è tutto un altro discorso). Il punto è che quella realizzata è stata una vera e propria invasione (da parte di uno Stato amico, addirittura imparentato per matrimonio tra una Savoia - Maria Sofia, se non ricordo male e Francesco II). La rilettura storica va vista in questa prospettiva. Anche colui che a mio modo di vedere è il più critico (e lucido) analista della c.d. unificazione (il Giornalista e Storico Angelo Manna, scomparso nel 2001) in uno dei suoi scritti in materia (Briganti furono loro, quegli assassini dei Fratelli d'Italia) afferma che l'Italia andava sì unita, ma non in quel modo e con le conseguenze che ancora oggi paghiamo.

Mi permetto di dire che non di rado si perde la prospettiva delle cose...Il punto è che quella realizzata è stata una vera e propria invasione...'Italia andava sì unita, ma non in quel modo e con le conseguenze che ancora oggi paghiamo.

giusto per non perdere la prospettiva, la guerra civile (o di secessione) americana combattutta negli stessi anni e con tecnologia militare simile è stata molto più sanguinosa, violenta e dannosa delle scaramucce tra piemontesi e meridionali. Eppure in Virginia o Carolina (sud e nord) non lamentano a 150 anni di distanza le conseguenze di una guerra. anche lì si celebra il 150esimo.

Non paghiamo nessuna conseguenza. Nel 1861, il Sud era più arretrato, e aveva meno possibilità di sviluppo - più lontano dall'Europa, meno risorse idriche, più analfabetismo. Si è sviluppato, anche se meno del Nord (di quasi dieci volte vs di 14 volte). Punto. Avrebbe potuto svilupparsi di più con una politica diversa? Può darsi, ma può essere anche vero il contrario.

La volete piantare con il piagnisteo neo-borbonico supportato da analisi fantasiose di storici dilettanti?