Titolo

Il benessere degli italiani

1 commento (espandi tutti)

Prof. Boldrin, aspetto con interesse gli approfondimenti annunciati. Però forse tra il xvii ed il xx secolo accaddero tante cose di cui le classi dirigenti dei diversi stati della penisola portano relativa responsabilità: in ogni caso, mi sembra un po' forte immaginare una continuità tra quelle classi dirigenti e quelle dell'Italia unitaria (di queste si parlava, o no?). Forse è più corretto stabilire qualche continuità tra la classe dirigente spagnola del xvi secolo e quella del xx secolo, dato che si tratta sempre della stessa entità statale.

Sarebbe interessante discutere anche della qualità di altre classi dirigenti: per esempio, di quella francese, che nello stesso arco temporale ha costruito un modello di stato moderno, attraverso contrasti asperrimi, lo ha conservato attraverso la Rivoluzione, ha cercato di imporre la sua supremazia sull'Europa e sul mondo perdendo la scommessa, con costi umani molto pesanti (più di quelli dell'unifcazione italiana, credo).