Titolo

Il millenarismo di Tremonti e lo stato della stampa

1 commento (espandi tutti)

Ecco, bella e pronta, una seconda domanda per FdB: perchè il Corrierone non pubblica l'articolo di Ostellino apparso sul Corriere del Ticino (che così nessuno se lo fila) ? Dopo anni di pastoni pseudo liberal liberisti (e pro BS) Ostellino si sveglia dal letargo, che si era autoimposto (perchè come scrive nel suo articolo rivelatore l'editore c'entra nulla), e deve andare in Svizzera per liberarsi la coscienza. Un editoriale in prima pagina sul Corriere, ecco quello che dovrebbe fare FdB con l'articolo di Ostellino.

L'impressione è che, visto il punto a cui sono arrivate le cose, anche al Corriere si rendono conto che lo stile giornalistico domestico vada rivisto. Probabilmente intendono cambiare solo un po' per volta, senza dare troppo nell'occhio e senza dovere fare troppa autocritica, cercando anche di vedere le reazioni del "potere",perchè, come noto, anche al Corriere, "tengono famiglia". Ci sono sempre in ballo i contributi pubblici all'editoria, senza i quali, diversi giornalisti rischiano di perdere il posto e che sono sempre stati parte del problema della mancanza di indipendenza del giornalismo italiano. Perchè, se anche fosse vero, come dice Ostellino, che gli editori non telefonano in redazione, i politici invece lo fanno.