Titolo

Il millenarismo di Tremonti e lo stato della stampa

1 commento (espandi tutti)

Però, qui mi pare si discuta del ruolo di Tremonti e delle motivazioni di alcuni commentatori; ed io mi interrogo se sia possibile dare a Tremonti (ed a coloro i quali ne hanno prudentemente apprezzato l'operato, con il beneficio del dubbio) anche qualche credito: come ad esempio quello di avere cercato di dare un minimo contributo di rigore finanziario al resto del governo e/o di fare bene il proprio mestiere di fund raiser, magari sperando di poter migliorare le cose dall'interno - come si diceva una volta. Insomma, un conto è l'omicidio premeditato, un altro il preterintenzionale o il colposo, no?

Non so cossa tu intenda per rigore mi farebbe piacere capirlo meglio. Ciò detto, un osservatore volendo proporre una analisi oggettiva e fondata sui dati, non può che basarsi sui risultati che sono quelli che sono: una tragedia. Su questo sito lo si è cominciato a dire subito delineando la traiettoria che ne sarebbe sseguita, altri hanno espresso la medesima opinione. Lça maggioranza dei commentatori qualunque ne sia il motivo ha fatto mera opera di piaggeria infondata. Che adesso scrivan editoriali e puntuti commenti non li assolve di certo. Questi i fatti e questi devono essere commentati. Le intenzioni sono irrilevanti.