Titolo

Il millenarismo di Tremonti e lo stato della stampa

3 commenti (espandi tutti)

Mi hai preso un po' troppo alla lettera. Non è esportando pasta, né di alta né di bassa qualità che l'Italia tornerà a crescere. "Pasta" era, nel mio commento, una metafora per "Prodotti italiani". 

Certo, lo so. Ho solo cavalcato un pò l'esempio. Scusami per questo. Resta però il fatto che date le condizioni "esterne", cioè la domanda mondiale che tira sui beni strumentali, non è chiaro in che direzione gli incentivi debbano andare. Se vogliamo innovazione nei settori high-tech è necessario un mutamento strutturale dell'industria (chessò, quelli che facevano tessile ora investono in e progettano microchip grazie alle nanotecnologie) ma ci vorrà tempo. Suppongo che l'alta moda invece possa continuare a fare il suo lavoro perché sempre più cinesi diventeranno ricchi.

Cioé, non mi è chiaro, nonostante i quintali di studi in tal senso, se la colpa sia della specializzazione produttiva o del sistema Paese (tasse e legislazione economica). Io credo sia colpa del secondo che ha invetabilmente determinato l'evoluzione della prima negli ultimi decenni. Ma da qui, e come uscirne, boh... 

...non è chiaro in che direzione gli incentivi debbano andare.

questo è il gesso sulla lavagna! vade retro, incentivi direzionali, cioè distorsivi.