Titolo

Il millenarismo di Tremonti e lo stato della stampa

6 commenti (espandi tutti)

Citarsi è brutto, ma mi pare che tutta la discussione sia riassumibile qui (2010) o addirittura qui (2007).

Il mercato dei media italiano è per certi versi simile ad un monopsonio: c'è un grande lettore, il Parlamento, che elargisce sussidi a destra e manca divenendo così il primo cliente di tutti i quotidiani.

Il risultato è un'offerta giornalistica piegata sugli interessi della politica, anzichè votata agli interessi dei lettori (e della qualità).

Non stupisce, pertanto, che le critiche a Tremonti siano andate di pari passo con il suo indebolimento politico.

Ciò serve per ricordare che, mentre tagliano le spese, potrebbero dare una bella sforbiciata a questa porcheria.

Vero che senza sussidi tanti giornali chiuderebbero e certi tromboni smetterebbero di fare aria, ma gli italiani in edicola a comprare certi giornali ci vanno senza che nessuno li obblighi.

Probabilmente perchè quel che dicono certi tromboni a loro piace, altrimenti non si spiega.

Io non credo che detti tromboni influenzino l'opinione pubblica, piuttosto ne sono l'espressione.

Fino a ieri Tremonti era un genio, adesso è un pirla. Se ci pensi sono esattamente le stesse cose che senti al bar sotto casa. Cose che evidentemente alla gente piace sentirsi ripetere.

Insomma: il corriere, Repubblica, il giornale sono, per gli italiani, una versione più evoluta di quello che Tuttosport è per gli Juventini. 

 

Il risultato è un'offerta giornalistica piegata sugli interessi della politica, anzichè votata agli interessi dei lettori (e della qualità).

ecco un pronto esempio dal tg1

 

ecco un pronto esempio dal tg1

Uhm, are we sure?

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-480d0464-0eed-4b12-885b-113899ee7cae-tg1.html?refresh_ce

p.s. non posso esprimermi perché non posso vedere il video: sono su Linux+Firefox6.0 e il plugin silverlight è incompatibile...

il fatto che a dare lo spin giusto al servizio sia il tg1 come il primo video fa supporre, o repubblica come il vedio postato dal tg1 fa ritenere, non cambia il succo del discorso. questi obbrobi nascono per i motivi spiegati da gilli.

Che vergogna! Ma è vero? Non si tratterebbe del reato di falso ideologico?