Titolo

Il millenarismo di Tremonti e lo stato della stampa

4 commenti (espandi tutti)

http://www.repubblica.it/politica/2011/08/26/news/lettera_veltroni-20884888/?ref=HREC1-1

due cose:

1) ma. cosa. vuole. ancora?

2) e soprattutto, perché a repubblica, invece di commentarla come meriterebbe, o di cestinarla direttamente, pubblicano con grande rilievo il vaniloquio inconcludente di una mezza tacca ampiamente screditata come WV? 

qui non siamo nemmeno all'"ossequio istintivo verso il potente, la paura di esser tagliati fuori dal giro buono", per usare le parole del post. qui la stampa, ampiamente finanziata dal contribuente, è semplicemente strumento di auto-perpetuazione di una elite (?) senza argomenti o credibilità, che si parla addosso da anni e anni.. 

Non c'e' nulla di ironico, questi hanno il terrore di esser cacciati. persino i lettori di repubblica lo invitano a scendere dalla giostra per i prossimi 45 anni di gir, cosi' speriamo che si tolga di mezzo, aggiungonio.

ma il veltroni tetragono come sempre fu, sa e percepisce che se tace, potrebbero togliergli la casa a new york, il completino blu, l'invito al cocktail del battistoni festival.

il resto e' il nulla, infiochettato da scrittori che hanno compreso Liala e pensano alla lucciola di pasolini..

i fenomeni di degenerazione seguono da questo, il PCI affondo' e vnner a galla questi -

mi spiace ma l'avevano detto persino boldrin e palma

das Backpfeifengesicht des Kommunismus (ps supponendo che sia neutro. In tedesco sono scarso)