Titolo

E se abbassassimo le tasse?

6 commenti (espandi tutti)

tasse

marco esposito 13/9/2011 - 11:37

Al di là dei dati l'idea, peraltro derivata da un post di MB che dimostrava come i redditi pubblici siano saliti più di ogni altra cosa, mentre i profitti delle aziende sono stabili, è una cosa assolutamente sensata e basata su una costatazione semplice: più di così non si possono strizzare le tasche del settore privato, che è quello che mantiene l'altro 50 % pubblico (mantiene è un eufemismo, non ha una connotazione polemica), quindi si deve cominciare a tagliare, pensioni (la loro soglia d'ingresso) e salari pubblici sono le uniche cose che si possono ridurre nell'immediato senza effetti depressivi sull'economia, e senza incidere sostanzialmente sui servizi offerti, almeno nel breve periodo.

Non mi piace l'idea del "flat return", come quella della "flat pension" di FF, da questo punto di vista continuo a ritenere simili proposte fortemente distorsive, e da un sapore quasi "socialista" (diamo a tutti in parti uguali).

Massimo è possibile rimodulare la proposta in senso meno "flat" ? Hai fatto delle simulazioni ? Non sarebbe meglio direttamente taglaire le aliquote IRPEF e/o ridurre l'IVA ?

Re: tasse

saul 13/9/2011 - 12:00

Perché ridurre pensioni e salari pubblici non dovrebbe avere effetti depressivi sull'economia?

Saul non ho scritto "tagliare le pensioni", ma ho scritto "riformare l'età di accesso alla pensione". Sono due cose diverse.

I salari pubblici oltre una certa soglia li hanno già tagliati (contributo di solidarietà lo hanno chiamato), ed avrebbe un effetto altamente limitato, visto che parliamo di abbassare altre tasse erga omnes, anzi l'effetto è l'esatto opposto, ha a che vedere con la propensione al consumo, che è più alta nei redditi più bassi (che, secondo me, dovrebbero essere i maggiori beneficiari, anche tramite la riduzione dell'Iva, che è una tassa regressiva).

Re(2): tasse

saul 13/9/2011 - 12:26

Ok, chiaro, avevo frainteso.

Non sarebbe meglio direttamente taglaire le aliquote IRPEF e/o ridurre l'IVA ?

In attesa che qualcuno degli economisti che una volta fondarono questo sito ( ma li hanno rapiti? ;-) ) dia un'opinione autorevole su questi ultimi articoli, do la mia preferenza ideologica per proposte che vadano ad abbassare l'IVA.

Tra i vari modi di ridurre la pressione fiscale, se fosse possibile, è quello che prediligerei. Ingenuamente credo che favorirebbe il consumo (e quindi la crescita: che è lo scopo che ci prefiggiamo) avrebbe ripercusioni positive sul turismo (potenzialmente una delle industrie più importanti per l'Italia) e, se è vero che è una delle imposte più evase, avrebbe effetti positivi anche sull'evasione.

Re: tasse

andreag 13/9/2011 - 12:38

Quando parlate di taglio alle pensioni ed ai salari pubblici a quale tipologia dei predetti vi riferite(pensioni basse medie alte, salari pa bassa forza funzionari dirigenti)??

aspetto cortese risposta