Titolo

E se abbassassimo le tasse?

1 commento (espandi tutti)

detraibilità di tutte le spese (dal pane alle rose) su cui per altro si paga già l'IVA

Sul piano tecnico questo vorrebbe dire dover inoltrare, come documentazione allegatata alla dichiarazione annuale, qualche cosa come alcune centinaia o migliaia di scontrini e fatture (del pane e delle rose) che poi l'amministrazione dovrebbe anche controllare. L'amministrazione, con l'abolizione dei sostituti d'imposta, riceverebbe ogni anno 42 milioni circa di dichiarazioni, piene di scontrini. A meno di non arrivare, tra qualche decennio, a documentazione totalmente elettronica, anche nell'emissione dei giustificativi di cassa, la proposta non è operativamente proponibile, oggi. In mancanza di controlli realmente fattibili (ci vogliono giorni per esaminare centinaia di scontrini) tanto varrebbe accettare un'autodichiarazione del tipo "ho guadagnato x, ho speso tutto, sono esente". Il che vuol dire in pratica, per risparmiare sul personale, abolire l'imposta su redditi.

Sul piano giuridico tributario inoltre oggi sono universalmente detraibili (parlo dei sistemi europei) quelle spese che concorrono direttamente alla produzione del reddito + alcune detrazione di ordine sociale (figli, persone a carico, figli agli studi) e la tua è una rivoluzione sostanziale (è detraibile tutto). la proposta la sento spesso in giro e si dice che questo metodo sia utilizzato in USA. Sarebbe interessante che gli amici di NfA quando possono ci spieghino se è un mito o se è vero, e con quali limiti.