Titolo

Riflessioni su economia e materie umanistiche

1 commento (espandi tutti)

(che fra l'altro molti ascrivono a Newcomen - Watt l'avrebbe solo perfezionata e ci avrebbe fatto i soldi)

c'è una bella differenza proprio concettuale tra la macchina di Newcomen e quella di Watt. In quella di Newcomen non è il vapore che produce lavoro (almeno per metà del ciclo), ma la pressione atmosferica, in quella di Watt a doppio effetto è il vapore. La differenza nel rapporto peso/potenza ecc. è notevole. Per dire, la macchina di Newcomen non è utilizzabile per applicazioni mobili, tipo navi e ferrovie. 

 

Poi, la vera macchina rivoluzionaria, perché permette di produrre le parti di tutte le altre macchine, e in modo ripetibile e standardizzato,  è il tornio automatico di Maudslay