Titolo

Riflessioni su economia e materie umanistiche

5 commenti (espandi tutti)

Sono contento che il tema della rivoluzione industriale inglese attragga tanti commenti, ma farei sommessamente presente che le vaghe reminescenze di un esame di storia economica non sono sufficienti. Suggerirei agli interessati di leggersi almeno Allen e Mokyr, che presentano un quadro aggiornato, anche se parziale e da punti di vista molto personale, delle ricerche in corso e della conventional wisdom fra gli esperti

Ok prof Federico lo farò sicuramente.Storia Economica è forse la mia materia preferita.Tra l'altro ,ho  cominciato a dare un'occhiata al libro di Allen che ha indicato   qualche commento piu sopra.  Ricordo che ebbi difficoltà,quando studiai la materia,a capire bene il processo di industrializzazione nell'URSS di Stalin.Il libro descriveva la popolazione dell'URSS come quasi esclusivamente agricola e le cui tecniche erano arretrate  e dato che i beni   prodotti erano destinati al commercio per industrializzare il Paese, mi domandavo,da dove provenisse la monodopera che tirò su l'industria pesante.Per quanto riguarda il commento ,ho scritto quelle cose perchè mi pareva che determinati fattori,ritenuti importanti ,  non fossero stati presi in considerazione nei commenti,in generale.

Non sono un esperto di storia sovietica, ma se mi contatta personalmente vedo di mandarle quelche reference

La mail è comunque Giovanni.Federico@eui.eu

PS insulti solo in inglese, così perlomeno imparo qualche parolaccia :-)