Titolo

Libera nos a malo

4 commenti (espandi tutti)

Però trovo che il termine "paesi cicala" sia piuttosto fuorviante: qui non si è speso per fare tutti la bella vita, ma come surrogato dell'efficienza (e quindi dell'innovazione).

Secondo me questa sottigliezza linguistica ha una parte di responsabilità nelle proteste attuali: mi pare ovvio che un giovane italiano o greco a cui si dice "devi fare più sacrifici perché finora hai vissuto da cicala" non dia nessuna credibilità all'interlocutore, anche perché sa benissimo di aver vissuto peggio di un suo coetaneo tedesco o inglese.
Direi che è quesi naturale che poi faccia un blocco indistinto di economisti, politici, banchieri e ricchi in genere: nessuno di questi si distingue dicendo qualcosa di sensato...

Certo che abbiamo avuto stati oculati e stati "spreconi" (nel senso proprio del bilancio statale), ma si è trattato soprattuto di spesa fatta male (spesso in mala fede), addirittura nociva alla crescita (premiando e pagando il più fedele anziché il più bravo, ad esempio), di cui i paesi non hanno goduto quasi per niente (con l'eccezione delle baby pensioni, che però sono solo uno dei tasselli). Credo che sarebbe meglio distinguere tra paesi ben governati e paesi governati da criminali, piuttosto che formiche e cicale, così magari si potrà anche capire che italiani, greci e simili hanno davvero una colpa, ma non è aver vissuto al di sopra delle proprie possibilità (che non è vero, si poteva vivere come tedeschi, infatti loro lo hanno fatto e non sono partiti avvantaggiati), bensi di aver affidato il governo dei propri paesi a incompetenti e truffatori (e cialtroni, per citare Boldrin).

Forse i greci e gli italiani hanno davvero vissuto al di sopra delle loro possibilità, dal momento in cui hanno deciso di vivere a credito. Le dimensioni del debito pubblico erano note da tempo: ma il bello era che, almeno per l'Italia, il rating era più che buono.

Però trovo che il termine "paesi cicala" sia piuttosto fuorviante: qui non si è speso per fare tutti la bella vita, ma come surrogato dell'efficienza (e quindi dell'innovazione).

Come no? Certo che il termine va relativizzato (cicale rispetto alle formiche) ma qui si spendono 55 miliardi ogni anno per le pensioni di anzianità di chi gode di questo privilegio, che non troviamo nei paesi "formica", mentre nel frattempo altri 12 milioni sono in attesa del loro turno quando toccherà a loro andare in pensione prima. "ma come, gli altri prima si', ed io ora no?". Considera che quel 50% del PIL che lo stato italiano gestisce va pochissimo in spesa utile (innovazione, educazione, ricerca, sicurezza, investimenti, giustizia) e moltissimo in spesa clientelare, quindi i "clientes" percepiscono a milioni i loro bei "pasti pseudo-gratis".

 

quindi i "clientes" percepiscono a milioni i loro bei "pasti pseudo-gratis"

Diciamo che mentre noi stiamo qui a ripeterci che "non esistono pasti gratis" e gli indignados non ci sono ancora arrivati, molti nostri connazionali da tempo hanno capito che il pasto non sarà gratis ma puoi tentare di farlo pagare a qualcun altro :-)