Titolo

Libera nos a malo

7 commenti (espandi tutti)

Re: e il ciclo?

brighella 24/10/2011 - 23:29

Cercando fra gli archivi della Banca d'Italia ho trovato (qui) un lavoro molto piu' preciso della nota che ho fatto io. Contiene dati e considerazioni molto interessanti.

Riporto due grafici, con qualche piccolo spunto di riflessione (scusate per gli enormi spazi, ma la formattazione mi viene cosi').

 

 

 

 

 

 

 

 

Gli spunti sono i seguenti:

1) Come piu' volte si e' detto, correggere per il "ciclo" e' irrilevante per spiegare gran parte dell'andamento dell'avanzo primario. Se proprio volessimo fare una "correzione" che conti davvero qualcosa, si tratterebbe di andare a togliere dall'avanzo primario tutta una serie di misure considerate temporanee (primo grafico).

2) Il trend di aumento di spesa e' evidente anche dopo le correzioni (secondo grafico).

3) Purtroppo dal primo grafico manca il dato per il 1996. E' ragionevole pensare che la "correzione" per il 1996 sarebbe non superiore a quella per il 1997 (che contiene molte misure temporanee per "l'ingresso in Europa"). Ipotizzo quindi che il dato per il '96 non sarebbe troppo distante da quello del '98, come in fondo accade per i dati "non corretti". Cio' detto, rimarrebbe chiaro che, fatte le correzioni, l'avanzo primario medio nel periodo 1996-2001 sarebbe significativamente piu' alto di quello nel periodo 2002-2007.

4) In termini di andamento delle serie temporali (non quindi di medie di periodo), l'anno 2001 marca un chiaro punto di svolta sia per l'avanzo primario che per la spesa primaria. Il lavoro citato porta varie spiegazioni per l'andamento delle variabili in quest'anno elettorale. In parte la spesa e' aumentata per variazioni one-shot nella spesa per stipendi (similmente a quanto accaduto nel 2004-2005), in parte per variazioni nella spesa per farmaci. Mentre in parte le entrate sono diminuite per la "restituzione" di maggiori entrare verificatisi negli anni precedenti. Maggiori dettagli li trovate nel testo, ne consiglio la lettura.

interessante la correzione

i punti del "non corretto" coincidono con i miei tranne il 2000 che nell'ultima revisione Eurostat quota a 5,5.

addendum: andando alla pubblicazione la nota 2 rimanda alla 1 della tabella 3 e tutto è chiaro

nota 1 tab 3

 

Per l’indebitamento netto si utilizza la definizione rilevante ai fini della Procedura per i disavanzi eccessivi,che include gli effetti delle operazioni di swap e dei forward rate agreement. Nei dati del 2000 non sono inclusi i proventi della vendita delle licenze UMTS.

 

Aldo, presumibilmente ho aggiunto un grafico dopo che tu avevi gia' commentato. Me ne scuso, problemi tecnici.

Per il dato del 2000, vedi il commento che ho fatto altrove. Come tu mi fai correttamente notare, il grafico che ho copiato dal paper in effetti riporta un dato del 4.5%, cioe' quello nelle pubblicazioni pre-2005. Dato che ti vedo ferrato in materia, magari sai confermarmi se si tratta di una revisione degli accounting standards che includano i ricavi dalle licenze UMTS. 

Grazie Aldo per aver confermato la mia impressione sul dato del 2000, e per aver letto il paper che ho linkato con maggiore perizia di quanto ho fatto io  :-)

Spero che, nonostante tutti questi addendum e modifiche successive di commenti, fatti in tempo reale, l'ordine della discussione rimanga chiaro. Ci vorrebbe un chat! :-)

Spero che, nonostante tutti questi addendum e modifiche successive di commenti, fatti in tempo reale, l'ordine della discussione rimanga chiara

Sì (abbastanza) ed è molto interessante, grazie :-)

ho controllato sulla "Relazione sulla situazione economica del paese - 2000" e il tutto quadra

34310(1,5%) meno 7500 = 26810 = 1,17%

Eurostat dà 5,5% la tabella 3 dello studio BdI 4,3%; differenza 1,2%. 

 

Complimenti per l'analisi!