Titolo

Auto-Promozione:Boldrin su OilProject

14 commenti (espandi tutti)

Testi

Michele Dubini 10/11/2011 - 23:29

Sfrutto questo thread per fare una richiesta forse un po' inusuale, che magari vi avranno posto altri utenti "veterani".

Non è possibile fare una piccola "lista" di "testi consigliati" per non-economisti che vogliono provare a imparare qualcosa, anche in maniera discretamente approfondita? Ve lo chiedo da studente di giurisprudenza che è "borderline" con tale mondo e che comunque vi si approccia usando canali come NfA...

Re: Testi

stefanoc 11/11/2011 - 00:19

http://www.noisefromamerika.org/index.php/biblioteka/1374#body

 

Qui c'è una discussione a riguardo.

Re: Testi

Mattia Poletti 11/11/2011 - 00:19

avevano già posto questa domanda in un altro articolo (nei commenti sempre). Non mi ricordo più quale, domani sera provo a cercarlo. Mi pare comunque che alla fine si fossero consigliati i classici (Smith, Ricardo etc), Price Theory, i vari Freaks (L'economista mascherato ad esempio).

 

EDIT: aah abbiam scritto assieme. Mi riferivo a quella. 

Re(1): Testi

stefanoc 11/11/2011 - 00:36

i libri di krugman a cui si fa riferimento sono:

il silenzio dell'economia, l'incanto del benessere ed economisti per caso.

Sto leggendo

Tutti gli errori di Keynes

Hunter Lewis Perché gli Stati continuano a creare inflazione, bolle speculative e crisi finanziarie Prefazione di Francesco Forte (2010) pp 444

ISBN: 978-88-6440-036-5

Sono arrivato a metà e me la sento di consigliarlo.
Quando lo avro' finito faro' una recensione in BiblioteKa.

Re(2): Testi

stefanoc 11/11/2011 - 19:03

Volevo comprarlo, ma sono un pò restio a leggere i libri "contro". C'è sempre il rischio che l'autore esageri, ed in genere non credo che in nessun settore ci siano dei "grandi" che abbiano detto solo sciocchezze. Aspetterò la tua recensione, prima di decidere.

è chiaramente un libro critico ma gran parte del testo è fatto da citazioni di keynes e da esposizioni del suo pensiero. Solo un po' prima della metà del libro inizia una confutazione punto per punto delle varie tesi. Chiaramente per confutare (essere contro una tesi) devi anche presentare un modello diverso e sostenerlo, quindi oltre che "contro" il libro presenta una visione "pro".

 

Re(4): Testi

tizioc 12/11/2011 - 13:49

Hunter Lewis non è un economista, e questo francamente è evidente nel libro.  Le sue "critiche" al pensiero di Keynes appaiono molto ingenue.  Probabilmente ha ragione quando afferma che Keynes non argomenta efficacemente le sue tesi nella Teoria Generale (anzi, il libro è notoriamente oscuro e di difficile comprensione).  Ma impostare su questa base una critica al pensiero "keynesiano" (inteso in senso lato) è molto anacronistico, visto che i fondamenti della tesi keynesiana sono stati ampiamente illustrati da altri economisti, con argomentazioni infinitamente più chiare.  Si pensi alla scuola monetarista, che peraltro nelle sue linee generali è precedente a Keynes--inspiegabilmente, Keynes nella Teoria Generale non cita mai la teoria monetaria "classica", su cui si basarono anche macroeconomisti come Gustav Cassel e Ralph Hawtrey che oggi dovremmo paradossalmente considerare keynesiani ante litteram.

Re(5): Testi

stefanoc 12/11/2011 - 15:14

Hai qualche testo da suggerirmi, per un'autodidatta che non ha molto tempo a disposizione, per studicchiare un poco ciò che dici?

Re(6): Testi

tizioc 12/11/2011 - 15:45

Prova questi:

  • David Laidler, Fabricating the Keynesian Revolution: Studies of the Inter-war Literature on Money, the Cycle, and Unemployment.
  • Leland Yeager, The Keynesian Diversion (incluso nella raccolta di articoli The Fluttering Veil).
  • Thomas M. Humphrey, Non-neutrality of Money in Classical Monetary Thought.
  • Henry Simons, Keynes Comments on Money (una recensione dell'epoca, di un monetarista della primissima Chicago School).

Su Gustav Cassel:

Sulla teoria monetarista:

  • Karl Brunner & Allan Meltzer, Money and the economy: issues in monetary analysis

Sulla crisi attuale

Re(7): Testi

stefanoc 12/11/2011 - 18:43

Scaricato lo scaribabile ... Grazie

Re(1): Testi

andrea moro 11/11/2011 - 14:30

dubito seriamente siano stati consigliati "i vari freaks". Infatti, ho controllato i threads: è vero il contrario. 

Ho riguardato ora. Io ho letto solo L'Economista Mascherato (non tutto, sono a metà circa) e come ripasso/applicazione della teoria l'ho trovato abbastanza interessante (forse perchè è il primo libro in cui si tratta economia che leggo). Se si cerca la teoria economica e lo studio son d'accordo. Se invece si ha un'infarinatura e si vuole leggere come "passatempo" non direi di no 8anche perchè non costa tanto). Almeno questa è la mia opinione :D