Titolo

Auto-Promozione:Boldrin su OilProject

2 commenti (espandi tutti)

non è un problema, ti ringrazio... intanto cerco informazioni sull'Uruguay e sul suo default.

però quello che mi sfugge è proprio la definizione di default ordinato,  posso supporre che in caso di default ordinato in tempi brevi siano chiari quali sono le perdite e a chi vanno in carico.

certo nei mesi scorsi ho sentito dire che un default purchè ordinato della Grecia in fondo non avrebbe rappresentato un grosso problema.... affermazione questa che mi era sembrata da subito curiosa 

Son parole in libertà, a dire il vero. 

A naso: è "ordinato" se una % alta dei creditori ha raggiunto un accordo con il debitore insolvente prima che questi dichiari il default (sugli altri). Ossia, se c'è un accordo del tipo "Ok, non ci restituite il 100% ma il, per dire, 47%", tipo quello che la Merkel ha cercato di arrangiare fra banche e Grecia. Se non c'è nemmeno quello è disordinato perché il debitore dice "non vi pago" e poi son ... a tribunali e similia. I default "privati" sono sempre più ordinati di quelli degli stati perché c'è almeno una legge che li regola. Quelli degli stati sono irregolabili, a meno che non si decida di occuparli militarmente (cosa che gli USA solevano fare nel secolo XIX con i paesi dell'America Latina che andavano in default ...).