Titolo

Solidarietà a Oscar Giannino

2 commenti (espandi tutti)

Quando, di episodi simili, si rendono protagonisti studenti universitari, laureandi o meno, ci sono delle domande, piuttosto ricorrenti, che mi frullano nella testa. Le domande sono queste. Ma, lo studio, non dovrebbe esercitare al confronto, anziché al sempre becero ostracismo? Studiare un bel po' di libri di testo, per settimane, mesi, anni, non dovrebbe favorire il pensiero critico, anziché il pregiudizio? Lo studio, non dovrebbe essere un buon antidoto, contro una visione, stucchevolmente ideologica, della realtà? A che serve studiare se, poi, ci si vanta di aver impedito, ad un giornalista economico, quale che sia il suo credo economico-politico-giuridico, di interloquire con un gruppo di studenti?

 

 

*commento irrilevante*. Rimosso, chiedo venia.