Titolo

Solidarietà a Oscar Giannino

7 commenti (espandi tutti)

I miei 2 cents li metto sul fatto che nonostante il disastro di fukushima, noi saremo messi peggio (in termini di danni biologici subiti dalla popolazione). Ma MOLTE DECINE DI VOLTE peggio.

perché produciamo energia elettrica con il metano, noto combutibile inquininante? Stai ragionando come quello che critichi solo mettendoti dalla parte opposta.

Gas naturale, non metano, e per il 66% del totale.

Secondo le statistiche di Terna, società che dal 2005 gestisce la rete di trasmissione nazionale, la maggior parte delle centrali termoelettriche italiane sono alimentate a gas naturale (66,2% del totale termoelettrico nel 2010), carbone (17,2%) e derivati petroliferi (4,3%). Percentuali minori (circa il 2%) fanno riferimento a gas derivati (gas di acciaieria, di altoforno, di cokeria, di raffineria) e a un generico paniere di "altri combustibili" solidi (circa il 10,4%) in cui sono comprese diverse fonti combustibili "minori", sia fossili che rinnovabili (biomassa, rifiuti, coke di petrolio, Orimulsion, bitume e altri)[9].

Nulla da ridire sull' uso di diversi combustibili, ma il 17% del carbone è tutt'altro che trascurabile.

In ogni caso, siamo mostruosamente OT, e non sono esperto in materia, ma l' energia pulita non esiste. Informati su come si producono i pannelli solari se credi.

Sì siamo OT, rubo 2 righe di numero e poi stop,
e sì conosco come vengono prodotti i panelli solari,
sì sono al corrente che energia pulita non esiste e non esisterà mai, anche se fusione nucleare si tratterà.
per il Jap. http://en.wikipedia.org/wiki/Electricity_sector_in_Japan#Mode_of_production usano combustibili di peggiore qualità (la mia era una nota non a favore o contro una tecnologia ma se devi rispondere ad un troll trollando peggio di lui è meglio lasciar perdere)
Ultimo gas naturale: per il 90% è gas metano, il resto sono catene di CH solo più lunghe, il contenuto di S e N è molto basso, come combustibile è sicuramente il più pulito, come danno alla salute umana direi che quello proveniente da centrali a gas sia l'ultimo dei problemi.

"sì sono al corrente che energia pulita non esiste e non esisterà mai"

oddio... in molti non ne sono così sicuri:

o è una truffa (ben fatta) o è energia pulita

http://www.defkalion-energy.com/files/HyperionSpecsSheetNovember2011.pdf

http://e-catalyzer.it/

 

cioè, a meno che qualcuno non si stia rubando "truffe" a vicenda qualcosa sotto di molto promettente c'e'

 

la mia era una nota non a favore o contro una tecnologia ma se devi rispondere ad un troll trollando peggio di lui è meglio lasciar perdere

Ecco, a proposito di troll: se io scrivo "idrocarburi" e tu leggi "metano", c'è quanto meno un problema di trollaggio inconscio. Il discorso è lunghissimo e siamo palesemente OT, quindi non ti rispondo (se vuoi ti dò la mia mail).

Premesso che l'analisi non si può fare esclusivamente su S e N e che il metano non può affatto essere considerato a impatto zero o green (ops...la CO2... Kyoto ti dice niente?), comunque ti rammento una sola molecola aromatica, il benzene (C6H6), la quale occhio e croce ha un impatto non trascurabile sulla salute umana (leucemie, ma non solo) e sull'ambiente (penetrazione nelle falde con gran facilità).

Potrei elencarti le altre N-mila molecole e altrettante ragioni (a partire dalle emissioni di particolati) per cui NON è una buona idea in termini "green", produrre energia utilizzando la combustione quando si potrebbe estrarre con impatto sull'ambiente e sulla salute molto minore, dai nuclei (non solo dall'uranio).

Non ho tempo per cercare il link dell'OMS, ma solo le PM10 generano in Italia circa (il numero esatto della stima non l'ho sotto mano ma l'ordine di grandezza è questo) 10.000 morti all'anno. Quando Oscar Giannino diceva che Fukushima è un esempio di tenuta della tecnologia a differenza di quel che scrivevano tanti altri sui giornali, aveva in mente questi numeri: non ha alcun senso logico allarmarsi e dare in escandescenze per una tecnologia che financo in una situazione catastrofica, non produce nemmeno lontanamente il danno biologico che invece tolleriamo quotidianamente a causa di combustione di idrocarburi e combustibili fossili.

Fine dell'OT, con le mie scuse.

Vabbè lascio perdere anch'io... non si è capito lo spirito del mio post

e poi ci sarebbe da debunkare il debunking: Giannino, in quell'articolo affermava che non era successo niente, che i tecnici erano andati tranquillamente ai controlli e avevano proceduto allo shutdown in massima sicurezza. Che è un pò differente da "alcuni decessi dovuti alla radioattvità", e tanto a buon fine lo shutdown non era andato, visto che adesso la Tepco parla di possibile fusione completa del nocciolo di un reattore. Cioè, Giannino non aveva guardato i numeri e controllato i fatti...