Titolo

Il governo Monti, i Politici, e la Fase 2

3 commenti (espandi tutti)

Vero, Francesco, c'e' quest'altro giocatore fondamentale.

Il debito si puo' stabilizzare con un avanzo primario pari agli interessi, e questa probabilmente e' la cosa piu' importante per i mercati in questo momento (certo, se tutto il debito in scadenza dovesse essere rifinanziato al 6% l'avanzo primario necessario a garantire debito stabile sarebbe notevole).

Questo per dire che la pressione dei mercati (e quindi gli incentivi di P ad approvare l'operato di M) e' molto piu' forte nella fase 1 che nella fase 2.

... Il debito si puo' stabilizzare con un avanzo primario pari agli interessi, e questa probabilmente e' la cosa piu' importante per i mercati in questo momento...

Esatto: "in questo momento". Perché non esiste una fase 2 se la 1 (stabilizzazione) non viene accettata. La stabilizzazione ci fa pero' rimanere in bilico. Basta una virgola e servono nuove manovre.
Oltre a "questo momento" quindi secondo me ci sono aspettative sia di Bruxelles sia dei mercati per l'uscita dal tunnel, con riforme che rilancino il paese e portino una grande economia come l'Italia a far parte di quelli che tirano il carro, importano, esportano, producono e consumano. Avere un malato grave per anni nella UE non solo comporta cure e rischio di contagio ma fa mancare un parter importante nel gruppo.

Questo per dire che la pressione dei mercati (e quindi gli incentivi di P ad approvare l'operato di M) e' molto piu' forte nella fase 1 che nella fase 2.

Soprattutto perché nella fase 2 sarebbe più difficile mettere la politica nell'angolo, in quanto responsabile della pressione dei mercati. Se questi tornassero a  spingere, gli incentivi di alcuni a smarcarsi  da monti potrebbero anche aumentare (peso sorattutto a una parte del pdl, sento già gli sfottò ai "cervelloni"...).