Titolo

Letture per il fine settimana, 7-1-2012

5 commenti (espandi tutti)

Mi dispiace riprenderti Aldo, ma la parola "Boldi" e la parola "Cultura" (anche se "televisiva") non possono stare insieme nello stesso thread..per nessun motivo. :-)
Comunque il "Cipollino" in questione ha già provato ad entrare in politica. Fu con il PSI ma venne trombato, nonostante si fosse proposto in tutte le trasmissioni possibili (erano gli anni del tramonto di Craxi).

Ricordo che in una trasmissione gli chiesero cosa avrebbe fatto, una volta eletto, e lui rispose: "di preciso non lo so, a me hanno detto di candidarmi". 

Credo sia stato l'unico caso documentato di satira politica involontaria!

Perché? Credi che questa intervista di Calderoli sia satira politica volontaria? Che sia satira politica non ci sono dubbi...

?

Corrado Ruggeri 7/1/2012 - 16:02

Che c'entra Calderoli? Stavo parlando di Massimo Boldi. E' lui "Cipollino".

L'intervista di Calderoli mi mette solo tristezza.

Non perchè lui non si renda conto di umiliarsi agli occhi di tutti, quello è inevitabile . Mi mette tristezza perchè, invece che alla Piccola Casa Della Divina Provvidenza, era al governo democraticamente eletto.

ops

Corrado Ruggeri 7/1/2012 - 16:07

Credo di aver fatto un commento un po' pesante (nei confronti di quelli della Piccola Casa non nei confronti di Calderoli). Dato che non posso più cancellarlo, vogliate comunque scusarmi.

...forse l'intervista a Calderoli è triste. Ma la trovo involontariamente più comica e rivelatrice di una certa politica dell'uscita di Boldi che citi.
Questione di punti di vista, comunque.