Titolo

A Ma’! Versace n’artro LTRO!!!! (*)

2 commenti (espandi tutti)

Mario Seminerio su Phastidio pensa che l'EBA con il suo secondo stress test (decisamente più teutonico del primo) e le sue raccomandazioni di ricapitalizzazione abbia invece accentuato il rischio perchè ha reso evidente che le banche europee erano sottocapitalizzate, ovvero è d'accordo con te quando dici che:

 

E cosi' l’EBA adesso costringe le banche a raccogliere fondi con il cappello in mano oppure a tagliare gli attivi, cioé il credito al settore privato (visto che quello al settore pubblico è incagliato), aggravando la recessione già in atto.

Però penso anche io che la frase:

 

(proprio perché nessuno si fidava dello stress test).

E' eccessiva: dopo il secondo stress test è stato chiaro che il primo era una burla, ma anche che i problemi c'erano, eccome, anzi (secondo, appunto Phastidio) l'EBA ha dimostrato una rigidità teutonica nell'imporre certe misure (forse a discapito di altre ?).

 

E adesso la dimostrazione di cialtronaggine delle banche italiane, prendendone una a caso: la terza banca, il MPS. Da un lato annuncia un taglio dei costi del personale dichirando "come già fatto per gli amministratori", dall'altro un blogger senese dimostra come quella per gli amministratori sia solo un'operazione di facciata.

E' anche storia di questi giorni l'operazione Mediobanca per mantenere al potere le Fondazioni, con tutto il loro intreccio di potere, che nel caso MPS è chiarissimo: la Fondazione finanzia il territorio e le imprese del territorio, mantenendo in vita i cadaveri. Questo comunicato dei vertici senesi del PD è meglio di qualunque dietrologia, è chiaro e lampante. L'andamento del titolo, di una gestione così orientata alla redistribuzione a favore della Fondazione, che a sua volta mantiene le clientele sul territorio, anche.

Riassumo lo splendido circolo vizioso: le Fondazioni hanno il controllo delle banche, sono interessate solo a incassare i dividendi (non a patrimonializzare, come potrebbe essere per i Fondi d'investimento), i dividendi servono per finanziare a pioggia il loro territorio di riferimento in cambio della clientela e di favori politici, le Fondazioni, difatti, riescono anche nella incredibile impresa di perdere soldi. E' come avere tante Casse per il Mezzogiorno (l'ultima CdM) sparse per l'Italia.

 

Ovviamente in una situazione del genere (sottopatrimonializzazione, finanziamento di situazioni oscure, largo acquisto di debito dello Stato per motivi vari) è chiaro che lo spazio per il finanziamento del sistema economico semplicemente non c'è.

 

Si aggiunga che molte Fondazioni per inseguire gli aumenti di capitale delle senza veder diluite le loro partecipazioni (e quindi il loro potere clientelare) hanno impegnato tutto il capitale per prendere prestiti da banche, anche straniere straniere. Adesso il loro capitale e' decurtato o azzerato. La Fondazione MPS e' un esempio preclaro.