Titolo

A Ma’! Versace n’artro LTRO!!!! (*)

1 commento (espandi tutti)

L'unica cosa che conta e' che c'e' per definizione un mismatch di maturities, perche' questo e' il lavoro che fa la banca, tale per cui le liabilities sono in media piu' a breve degli assets.

Ok, il mio punto era un altro.

Prendendo per buono il tuo modello, fa emergere la giustezza della decisione, presa proprio ai tempi della crisi del'29 dall'Italia e anche dagli USA se non ricordo male, di vietare alle banche ordinarie alcune operazioni riservandole ad Istituti di Credito Speciale. Facevo l'esempio del Credito Fondiario dove l'Istituto doveva finanziarsi con liabilities di durata comparabile agli assets. Poi è tornato di moda di nuovo il modello di Banca Universale e si è tornati a non capirci più una mazza dentro i bilanci delle banche.

Il vero problema poi è la qualità degli assets, perché  se gli assets sono "buoni" qualcuno che te li "sconta" lo trovi sempre.

Invece siamo qui da anni oramai a cercar di mettere toppe ad un sistema che è un groviera, permettendo di derogare al "mark to market" non solo per i titoli detenuti per investimento, poi allargando sempre più i parametri per i collateral nelle operazioni di sconto con la BCE fino appunto al LTRO dove la BCE piglia su di tutto.
Perché vedi, anche prendendo per assurdo buono un modello dove tutti gli assets sono a breve, in un momento di difficoltà vale la frase che mi disse un vecchio bancario all'inizio della mia carriera "quando le cose vanno male non c'è niente di meno liquido del (credito) autoliquidante" riferendosi al fatto che in una crisi aziendale i crediti commerciali che una banca aveva anticipato di norma tornano indietro in gran parte insoluti.
 

Questo cercavo di dire, perché soprattutto nel caso italiano, c'è certo un problema di valutazione dei titoli di stato detenuti per negoziazione o investimento, ma la gran parte delle banche non hanno immani operazioni di finanza creativa o meno, quanto probabilmente anche un deterioramento rapido dei crediti verso la clientela per normali operazioni di finanziamento (e qualcheduna di quelle più grosse è finita anche sui giornali recentemente). Io vedo proprio un problema di qualità dell'attivo più che di maturity mismatch, almeno nel caso delle banche italiane.