Titolo

A Ma’! Versace n’artro LTRO!!!! (*)

4 commenti (espandi tutti)

delle due....

ed.perez 9/3/2012 - 13:06

Insomma questo sistema di regolamentazione bancaria  è diventato una mina vagante di incompetenza, che andrebbe disattivata. Le funzioni di supervisione sul settore finanziario, ora gestite a livello nazionale, dovrebbero essere trasferite sotto l’autorità della Bce

(scacciavillani)


che l'attivita' regolatoria (impedire che esistano banche grandi, impedire che colludano, forzare la concorrenza e garantire che non truffino intenzionalmente) dovrebbe spettare ad un\'attivita' di supervisione e regolazione INDIPENDENTE dalla banca centrale.  (boldrin)

delle due quale?


edoardo perez

Michele Boldrin si riferiva a cio' che i monetaristi propugnano, io a cio' che' ragionevole aspettarsi dato l'attuale assetto istituzionale.

 

Quale dei due sistemi sia migliore e' questione aperta e secondo me dipende dall'applicazione pratica. Tra l'altro non sempre la realta' ricalca cio' che la legge prescrive.

 

Per esempio la Bundesbank non ha funzioni di supervisione de lege, ma le esercita de facto. Per la Fed e'  l'esatto contrario.

Non credo si abbiano, Fabio ed io, opinioni cosi' diverse, come il suo commento chiarisce. 

Il mio si riferiva ad una situazione "ideale", che richiederebbe un grande riaggiustamento. Suppongo che, SE la banca centrale facesse la banca centrale come voleva Milton Friedman, tra gli altri, forse anche Fabio sarebbe d'accordo d'avere un regolatore del settore separato dalla banca stessa.

Il livello a cui deve operare, poi, mi sembra debba essere sia nazionale che sovranazionale. Nazionale, per impedire concentrazioni eccessive del mercato locale, sovranazionale perche' il business del credito tale e'.  

In un mondo a' la Friedman il regolatore del sistema bancario non deve essere la banca centrale per evitare conflitti tra politica monetaria e stabilita' del sistema suddetto. Inutile aggiungere che il regolatore dovrebbe impedire che sorgano banche too big to fail, altrimenti non avrebbe senso la separazione.