Titolo

Due implicazioni del caso Lega Nord

1 commento (espandi tutti)

Sinceramente non credo molto a questa supposta superiorità morale degli elettori leghisti. Il discorso che fate può valere (forse) per gli elettori del PDL; Lì, dopo anni di aperta propaganda contro i giudici rossi e di difesa di tutti gli indagati senza distinguo alcuno, ci si può sicuramente immaginare un meccanismo di autoselezione di elettori con un alto tasso di tolleranza verso un certo tipo di politica. Non credo però che valga per la maggioranza dei (potenziali) elettori del PD. Non conosco nessun sondaggio fra gli elettori del PD su Penati ma non credo che in molti lo difendano. I dirigenti del PD lo sanno benissimo infatti Penati è stato sospeso, Lusi è stato espulso e Tedesco non è stato difeso (almeno non apertamente). Certo il PD ha molti personaggi imbarazzanti
ma non credo che la Lega abbia fatto molto di più sulla questione morale (a parte
il solito teatro). Sono arrivati a propinare ai loro elettori il fumus persecutionis per Cosentino. Anche le loro pulizie non mi sembrano un granchè: hanno licenziato un paio di autisti, eliminato un paio di indesiderabili ma Bossi e Calderoli sono ancora lì a dirci che erano soldi loro e che ci potevano fare quello che volevano.

Ci sarà una ragione se il PD è l'unico che parla di primarie e che si sia sempre opposto
(a parole) al Porcellum. Certo predica bene e razzola male, ma se predica bene vuol dire
che riconosce che i suoi elettori hanno certe aspettative.